Abbadia San Salvatore

Abbadia di Sant'Antimo


Acquapendente


Arcidosso


Arezzo


Asciano


Badia di Coltibuono

Bagno Vignoni

Bolsena Lago

Bomarzo


Buenconvento

Campagnatico


Castell'Azarra


Castellina in Chianti


Castiglione d’Orcia

Castelnuovo Bererdenga


Castiglioncello Bandini


Castiglione della Pescaia

Celleno


Città di Castello

Cività di Bagnoregio


Gaiole in Chianti

Iris Origo

La Foce


Manciano


Maremma


Montalcino


Monte Amiata


Montecalvello

Montefalco


Montemerano


Monte Oliveto Maggiore

Monticchiello

Monticiano

Orvieto

Parco Naturale della Maremma

Piancastagnaio

Pienza


Prato

Pitigliano


Rocca d'Orcia

Roccalbegna


San Bruzio


San Galgano


San Quirico d'Orcia


Sansepolcro


Santa Fiora


Sant'Antimo


Sarteano


Saturnia


Scansano


Sinalunga


Sorano

Sovana

Sovicille


Talamone

Val di Chiana

Val d'Orcia

Vetulonia

Volterra





 

             
 
N L        E N G

Monticiano

 

Walking trails in Tuscany Travel guide for Tuscany
       
   

Monticiano

   
   
Monticiano è un paese molto vecchio che risale al 12 ° secolo. Originariamente un castello del vescovo di Volterra, in seguito passò sotto il dominio di Siena. I resti del castello sono ancora visibili e le piccole vie del borgo sono molto pittoreschi.
Monticiano è situato in una bellissima zona, nel cuore di una valle tra il fiume Merse e il torrente Farma. La parte più antica del borgo è situato su una collina, all'interno i resti delle antiche mura. Dalla cima della collina la vista sulla valle del fiume Merse è mozzafiato.
Le origini del paese si celebrano ogni anno nel mese di ottobre, quando il Palio dei Ciuchi, una corsa di asini in costume medievale, porta il passato torna alla vita.

Il villaggio dispone di due chiese. La romanica Chiesa di Sant'Agostino del tardo 13 ° secolo, con la sala capitolare dell'ex monastero affrescata da Bartolo di Fredi, Guidoriccio Cozzarelli e Giovanni di Bartolo di Fredi, Guidoriccio Cozzarelli e Giovanni di Paolo. In stile gotico è una delle più antiche della eremi dell'ordine agostiniano. La parrocchia di età superiore Pieve dei Santi Giusto e Clemente, del 12 ° secolo, ha una facciata in pietra pulito.

Monticiano è a soli 5 km di distanza dall'Abbazia di San Galgano e la leggendaria spada nella roccia. C'è un sentiero attraverso il bosco che porta da Monticiano all'Abbazia di San Galgano, uno dei monumenti più belli della Toscana.
La frazione di Bagni di Petriolo con centri termali appartiene Terme di Petriolo anche al comune di Monticiano. Da vedere sono la frazione di San Lorenzo a Merse con l'antico castello e la chiesa romanica, il borgo di Castello di Tocchi, le rovine del Castellaccio, Monte Quoio e Renna. Altre attrazioni sono il Castello del Belagaio e il Palazzo Calliani.

All'inizio del mese di giugno, a Monticiano, si svolge il Palio dei Rioni.
Mercato settimanale a Monticiano è il Venerdì (Piazza S. Agostino 8: 00-13: 00).

Comune

I Bagni di Petriolo

I resti del forte di Petriolo si trovano nella parte più settentrionale del territorio di Civitella Paganico, al confine del Comune di Monticano.
Petriolo era già noto agli Etruschi e Romani, a causa delle proprietà curative attribuite alle sue sorgenti termali sulfuree.
Nel 17 ° secolo l'area ha cominciato a diminuire a favore dei bagni di Pignoni e San Filippo. Tuttavia l'Ospedale di Santa Maria della Scala di Siena rivivere le molle che è venuto sotto l'autorità del Granduca di Toscana, che passò alla famiglia Cospi nel 1648. Nel 1713 l'Ospedale ottenne il permesso di demolire le mura del castello e di fare usare la sua pietra. Oggi tutto ciò che rimane delle mura sono quelle collegate alla torre. Solo una delle quattro vasche originale rimane.
Petriolo è ancora molto popolare tra i locali che assorbono l'acqua minerale calda dove cascate giù la banca attraverso una serie di vasche artificiali nel fiume Farma.

Torniella

Più a sud, sulla strada per Roccastrada, si può raggiungere Torniella. Il castello del Ardengheschi, i vassalli degli Aldobrandeschi, costituisce la roccaforte della città.
Uno dei tanti sentieri segnalati intorno Torniella arriva alle cascate del torrente Farma chiamato i Canaloni. Dopo una passeggiata esteso a trovare un po 'di cascata con rocce e piscina naturale.

Castello di Tocchi è un borgo medievale fortificato 11 ° secolo su una collina a circa un miglio da Tocchi. Le sue medievali mura di pietra circolare e il magnifico arco di ingresso sono rimaste intatte.

 


Petrioli Terme


Terme di Petriolo

Abbazia di San Galgano
Abbazia di San Galgano


Castello di Belagaio

Riserve Naturali Senesi | Nature Reserves | Map

   
Riserva Naturale La Pietra | La Pietra Nature Reserve
Situato in Alta Val di Farma, alcuni chilometri a sud-est della città di Monticiano, Riserva Naturale La Pietra protegge un territorio quasi interamente ricoperto di boschi, tra il torrente Farma e l'ultimo tratto del torrente Farmulla, uno dei suoi lasciato affluenti.

La Riserva Naturale Alto Merse | Upper Merse Nature Reserve
La Riserva comprende nella sua parte meridionale del tratto del fiume Merse che corre tra le due curve formate dal corso d'acqua a nord-est di Monticiano e presso Brenna; la restante area protegge gran parte del bacino del torrente Ricausa, affluente di sinistra del fiume Merse.

La Riserva Naturale Farma, situata tra Monticiano e Roccastrada, comprende il tratto mediano della bellissima e selvaggia vallata del fiume Farma, principale affluente del fiume Merse. Tutta la Val di Farma, in particolare la parte all'interno della riserva, conserva una serie di caratteristiche naturali che sono unici per la provincia di Siena e tra i più interessanti del paese.
Nella valle ci sono numerose tracce storiche del Medio Evo, come i mulini e le miniere di ferro in cui è stato lavorato il ferro, alimentati dall'energia fornita dal acqua. Il fiume Farma divenne un centro industriale per la lavorazione del ferro. Le ferriere più importanti, che visiteremo, era conosciuto come il Ruota ('ruota') ed è ora chiamato Ferriera. L'intero edificio è ancora visibile, così come una diga per la raccolta dell'acqua di qualche centinaio di metri a monte.



Massa Marittima and the Metalliferous Hills


 

I Canaloni
Trekking lungo il torrente Farma | Tra natura e acque sulfuree
 

 

di Alberto Pini

Luogo di Partenza: Lama/Iesa - Monticiano (Si)
Luogo di Arrivo: Bagni di Petriolo
Punti d' interesse: Torrente Farma, le terme, le ferriere, Flora, Fauna
Periodo consigliato: Mesi estivi
Tipologia di Itinerario: A piedi - Lineare- Storico, naturalistico, geologico.
Difficoltà: Facile adatto a tutti i partecipanti.
Lunghezza: 5 Km circa
Dislivello: 300 mt
Abbigliamento e attrezzatura: Normale abbigliamento e attrezzatura da escursionismo. Due paia di scarpe.
Trasferimento: Iesa è raggiungibile da Siena in autobus in 47 minuti.Cartografia: Carta Kompass –  2440 foglio 4

 

   
La Val di Farma, area naturale protetta dal 1996, compresa fra la provincia di Siena e Grosseto, conserva aspetti naturalistici unici di tutta la penisola italiana: fra i mammiferi sono presenti la lontra, ilgatto selvatico e alcune specie dipipistrelli rari tra i quali il ferro di cavallo maggiore.
Moltissime sono le specie vegetali che crescono in quest'area dalla bellezza selvaggia, grazie anche alla presenza di microclimi unici a queste latitudini,  che hanno reso possibile la presenza di biotipi caratteristici delle zone dell'Europa settentrionale. Importante fin dai tempi antichi la presenza dell'uomo che ha sfruttato sia il corso d'acqua sia il legname della foresta, risorse necessarie alle ferriere.

 

Trekking lungo il torrente Farma, da Lama di Iesa alle Terme di Petriolo

 

L'itinerario proposto inizia da Lama/Iesa, piccola frazione del Comune diMonticiano in provincia di Siena, e scende in direzione sud verso il Torrente Farma, toccando la località di Quarciglione. Si prosegue seguendo il torrente nel verso della corrente, camminandoci all'interno e utilizzando i sentieri che lo costeggiano, incontrando incantevoli piccole spiagge e pozzi irresistibili nelle giornate estive per bagni in acqua cristallina.
Continuando l'itinerario lungo il torrente, in prossimità del viadotto della superstrada Siena-Grosseto possiamo incontrare alcune sorgenti di acque termali calde e caratteristiche pareti di roccia formate da concrezioni calcaree derivanti dalla natura di queste acque sulfuree.
Il viaggio finisce alle Terme di Petriolo dove accanto allo stabilimento termale esistono, all'interno del fiume, due grandi pozze di acqua calda (circa 38°) dove è possibile immergersi e alternare il bagno caldo/freddo con l'acqua del torrente.[1]

 

 
The Farma Nature Reserve (it)

Sentieri Farma Merse | Monticiano-Camerata

Belagaio Castle - Torniella | 13 km, 4 hours

Torniella - Sassoforte - Roccatederighi | 20 km, 5 hours

Walking in Tuscany and the Val di Merse | From San Galgano to Monticiano

Walking in Tuscany| From Monticiano to Camerata and the Hermitage of Camerata
 


Percorso Monticiano-Camerata

 

     
   
   

Abbazia di San Galgano

 

 

 
   


Monticiano borders Chiusdino, Civitella Paganico, Murlo, Roccastrada, Sovicille.
To the municipality of Monticiano also belong the localities of Castello di Tocchi, Cerbai, Iesa, Lama, Palazzo, San Lorenzo a Merse, Solaia and Tocchi.
 

Chiusdino | Istituto Osho Miasto

Osho Miasto, the biggest Osho center in Italy, is located in a very quiet position, in the strong, wild and beautiful nature of Montagnola Senese, in Tuscany, close to Siena. All the activities are focused on Osho's work focusing on inner silence, awareness and celebration.

OSHO Miasto is also a community where approximately 30 persons are living together sharing their love for Osho, the passion for their spiritual search and a readiness to experiment the life and work in a community as instruments for their personal and spiritual growth.

Istituto Osho Miasto

Loc. Podere S. Giorgio, 16, Chiusdino di Casole d'Elsa, Siena

 


[1] Fonte: GoTrek.it