Abbadia San Salvatore

Abbadia di Sant'Antimo


Acquapendente


Arcidosso


Arezzo


Asciano


Badia di Coltibuono


Bolsena Lago


Bomarzo


Buenconvento

Campagnatico


Castell'Azarra


Castellina in Chianti


Castiglione d’Orcia

Castelnuovo Bererdenga


Castiglioncello Bandini


Castiglione della Pescaia

Celleno


Città di Castello

Cività di Bagnoregio


Gaiole in Chianti

Iris Origo

La Foce


Manciano


Maremma


Montalcino


Monte Amiata


Montecalvello

Montefalco


Montemerano


Monte Oliveto Maggiore

Monticchiello

Monticiano

Orvieto

Parco Naturale della Maremma

Piancastagnaio

Pienza


Prato

Pitigliano


Rocca d'Orcia

Roccalbegna


San Bruzio


San Galgano


San Quirico d'Orcia


Sansepolcro


Santa Fiora


Sant'Antimo


Sarteano


Saturnia


Scansano


Sinalunga


Sorano

Sovana

Sovicille


Talamone

Val di Chiana

Val d'Orcia

Vetulonia

Volterra





 
Cicloturismo in Toscana
             
 

L'alta valle del Fiora

 

 

Travel guide for Tuscany
       
   


Cicloturismo in Maremma | L'alta valle del Fiora


   
   

L’ALTA VALLE DEL FIORA
Santa Fiora - Torrente Scabbia - Torrente Rigo Secco - Selva - Santa Fiora


25. L’alta valle del Fiora


Santa Fiora - km 0 - Torrente Scabbia - km 4.8 - Torrente Rigo Secco - km 7.8 - Selva - km 12.4 - Santa Fiora - km 34.3

Punto di partenza e arrivo: Santa Fiora
Lunghezza: 34.3 km
Dislivello: 750 m
Tipo di strada: 19.6 km asfalto + 14.7 km sterrato
Bicicletta: MTB e tuttoterreno
Difficoltà: medio - impegnativo
NOTE: percorso di grande interesse paesaggistico su strade con scarsissimo traffico motorizzato. I tratti più impegnativi sono la parte finale della sterrata che immette sulla S.P. 4 prima di Selva, la S.P. 123 che risale costeggiando il Fiora nella prima parte (1.5 km) e l’ultima salita verso Santa Fiora.

 

Si parte dalla piazza di Santa Fiora e, oltrepassato il ponte, dopo il supermercato, si gira a destra in discesa in direzione Selvena, Sorano sulla strada (S.P. 4) caratterizzata da ampi tornanti. Dopo circa 2.9km, giunti nei pressi del salumificio (sulla destra), si lascia la strada asfaltata per imboccare sulla sinistra la sterrata che senza asperità raggiunge in 2 km il guado sul torrente Scabbia (4.8). Da questo puntola strada prosegue in costante non impegnativa salita e dopo 1.6 km si lascia il tracciato principale per imboccare la sterrata sulla sinistra.

La pendenza diminuisce fino al successivo guado sul torrente Rigo Secco (7.8). La salita diventa più impegnativa raggiungendo, dopo 2.2km, con una serie di tornanti la S.P. 4 dove si gira a destra per arrivare fino a Selva (12.4).

Attraversato il paesino si prosegue in discesa in direzione Santa Fiora per 2.7 km fino ad un evidente tornante a destra: qui si lascia la S.P. 4 per imboccare la S.P. 123 sulla sinistra seguendo il cartello “Convento”. In breve si raggiunge il convento e poi la strada comincia scendere per circa 1.6 km fino ad una fontana (a sinistra) e un tornante a destra: prima della fontana sulla sinistra si imbocca la sterrata “Via del Prato” che parte in salita e dopo circa 1 km addolcisce la pendenza per poi proseguire prima con un tratto vallonato e poi in evidente discesa fino ad un T dove si mantiene la destra; poco dopo altro T su asfalto e ancoraa destra sulla S.P. 119; prima del ponte, si gira ancora a destra, e poco dopo inizia un tratto di 1.5 km in ripida salita su asfalto.

La pendenza diventa più abbordabile per proseguire con un tratto vallonato di 3.4 km fino ad imboccare sulla sinistra una stradina sterrata che dopo 1.9 km si immette nuovamente sulla S.P. 4 dove si piega a sinistra in discesa: in breve raggiungiamo nuovamente il salumificio incontrato precedentemente e si fa ritorno a Santa Fiora in salita sulla strada già percorsa (34.3).



   
   

Santa fiora, veduta 01

Santa Fiora, veduta[2]

 

La Riserva Naturale Bosco della S.S.Trinità

 

La Riserva Naturale Bosco della S.S.Trinità si trova nel comune di Santa Fiora e si estende per 37 ettari lungo l’Alta Valle del Fiora. L’area è caratterizzata dalla presenza di un nucleo relitto di Abete bianco, entità endemica dell’Appennino. L’altitudine oscilla fra i 600 e 720 metri e interessa il versante ovest del Monte Calvo. All’interno dell’Area Protetta si trova il Convento Francescano della S.S. Trinità, di notevole importanza storica. Secondo una leggenda popolare il Convento fu costruito per ricordare il Conte Guido Sforza del 1400 che avrebbe ucciso un drago che terrorizzava gli abitanti; una metà della testa del drago, tagliata verticalmente, fu mandata al Papa mentre l'altra sarebbe quella che si può vedere nel Convento.



 
   
Roccalbegna, cassero  
 
Roccalbegna, cassero  
Santa Fiora
  Eremo di David Lazzaretti or Torre Giurisdavidica, Riserva Naturale Monte Labbro
         
         




Turismo in Toscana | Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia


     
   
Podere Santa Pia  

Albegna

 

  Rocchette di Fazio

Walking and trekking in Tuscany

Da Roccalbegna a Rocchette di Fazio | Percorso a piedi, a cavallo e in bicicletta - 10 km

Trekking in Toscana | Da Roccalbegna alla Riserva Naturale del Pescinello

Trekking in Toscana | Parco Faunistico del Monte Amiata : Il Sentiero Natura

Trekking in Toacana | Nell' Oasi WWF del Bosco Rocconi

 

Valley of the Albegna River (Valle dell’Albegna) between Roccalbegna and Rocchette di Fazi
Valley of the Albegna River (Valle dell’Albegna) between Roccalbegna and Rocchette di Fazio, Province of Grosseto, Tuscany, Italy. Seen from South to North, in the background Roccalbegna [3]


 

Cycling in Tuscany | Cycling tours in Southern Tuscany

Traveling in Tuscany | Geotermia in Italia

 

 

   

SantaFioraPanorama2

Veduta di Santa Fiora [3]

 


[1] Fonte: Cicloturismo Toscana | www. maremmabike.it
[2] Foto Alienautic, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported.
[3] Foto LigaDue, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale