Cattedrale dei Santi Pietro e Donato

Santa Maria della Pieve

Basilica di San Francesco

Chiesa di San Domenico


Bargello Museum

Battistero di San Giovanni

Churches, cathedrals, basilicas and monasteries of Florence

Galleria dell'Accademia

Loggia dei Lanzi

Loggia del Bigallo (Museo del Bigallo)

Chiesa di Ognissanti

Palazzi in Florence

Palazzo Davanzati

Palazzo Medici Riccardi

Palazzo Pitti

Palazzo Rucellai

Palazzo Strozzi

Palazzo Vecchio

Piazze in Firenze

Ponte Vecchio

San Lorenzo

San Marco

San Miniato al Monte

Santa Croce

Santa Maria del Carmine

Santa Maria del Fiore (Duomo)

Santa Maria Maddalena dei Pazzi

Santa Maria Novella

Basilica di Santa Trinita

Santissima Annunziata

Uffizi Gallery

Vasari Corridor


Camposanto Monumentale

San Paolo a Ripa d'Arno

San Pietro a Grado


Chiesa Collegiata (Duomo)



Palazzo Pubblico






 

             
 
Bartolo di Fredi (1330-1410), Il trionfo della morte, (1360 ca.), affresco, Chiesa di San Francesco (Lucignano)
 

Bartolo di Fredi (1330-1410), Il trionfo della morte, (1360 ca.), affresco, Chiesa di San Francesco (Lucignano)


Travel guide for Tuscany
       
   

Bartolo di Fredi

   
   
Bartolo di Fredi (Siena, 1330 circa – Siena, 26 gennaio 1410) è stato un pittore italiano della scuola senese.

Imitando lo stile di Simone Martini e di Pietro e Ambrogio Lorenzetti, si pone all'attenzione come uno dei rappresentanti più tipici della scuola senese, con forte caratterizzazione per uno stile che possiamo dire assai "decorativo". Fu comunque uno dei pittori più importanti della seconda metà del Trecento, sia a Siena, che nelle città limitrofe che ancora oggi conservano numerose sue opere.


   
   

Il trionfo della morte, (1360 ca.), affresco, Chiesa di San Francesco


La chiesa di San Francesco si trova nella piazza omonima a Lucignano. La chiesa, collocabile tra la seconda metÓ del Duecento e l'inizio del Trecento, si presenta a unica navata coperta a capanna, con transetto lievemente sporgente e abside poligonale, coperta con volta a crociera e affiancata da due cappelle. Numerosi sono gli affreschi scoperti e restaurati. Nella parete sinistra del transetto Ŕ un grande affresco di scuola senese con tre scene in tre fasce sovrapposte (Stimmate di San Francesco, Madonna in trono tra i santi Cristoforo e Giorgio, Epifania). Tra i più antichi quello trecentesco raffigurante il Trionfo della Morte, attribuito a Bartolo di Fredi.




Il trionfo della morte di Bartolo di Fredi (1360 ca.) (particolare) Il trionfo della morte di Bartolo di Fredi (1360 ca.) (particolare) Bartolo di Fredi (1330-1410), Il trionfo della morte, (1360 ca.), affresco nella Chiesa di San Francesco (Lucignano) Bartolo di Fredi (1330-1410), Il trionfo della morte, (1360 ca.), affresco, Chiesa di San Francesco (Lucignano)
Trionfo della Morte, attribuito a Bartolo di Fredi (dettagli) [2]


 

Il soggetto del trionfo della morte diviene frequente nella seconda metà del ‘300, in particolare dopo le grandi epidemie di peste. L'esempio più famoso è l'affresco di Buffalmacco nel Cimitero di Pisa.
In alto, a sinistra, è raffigurato il Cristo che ammonisce l’osservatore e lo invita a meditare sul dramma che si sta svolgendo davanti ai suoi occhi: “O TU CHE LEGGI PONCHURA AI COLPI DI// CHOSTEI CHOCISE ME CHESO SIGNIOR DI LEI”. Più in basso, sulla sinistra sono visibili quattro figure di anziani e indigenti, nei loro abiti dimessi, che anelano la morte sospirando: “ POI CHE PROSPERITA’//CIA LASCIATI OMORTE // MEDICINA AOGNI PENA VIE(N) // CI ADARE OMAI LUTIMA CENA”. Sulla destra sono raffigurati due giovani ignari dediti all’attività di caccia. Al centro dell’affresco campeggia la figura della Morte sul suo cavallo nero, armata di arco, di frecce e di una lunga falce fienaia che volge le spalle agli anziani che la bramano, mentre è in procinto di scagliare una freccia contro i giovani [3].

 

 
 
   

Lucignano

 

Lucignano, panorama   Lucignano, Chiesa di San Francesco   LucignanoChianaChiesaSanMichele
Lucignano  

Chiesa di San Francesco

 

  Lucignano, Collegiate church of San Michele

Traveling in Tuscany | Complete list of the Orange Flag towns in Italy

Official website of the Italian Touring Club | www.bandierearancioni.it | Mappa 38 Charming small towns in Tuscany

Lucignano | www.touringclub.it

 


[1] Foto di Edisonblus, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.
[2] Foto di Mongolo1984, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International.
[3] Lucignano, la Perla della Valdichiana, il centro storico | www.visitlucignano.it/

 


La Casa Vacanze Podere Santa Pia è situata in una posizione strategica per coloro che vogliono immergersi nella tranquilla campagna maremmana, trascorrere giornate al mare, alle terme o visitare aree d'interesse naturalistico, archeologico, storico. Questo splendido relais in Maremma si trova a Castiglioncello Bandini, in provincia di Grosseto, ed è posizionato tra mare e colline, vicino a città storiche come Montalcino e Pienza, parchi naturali e grandi spiagge.

Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia

 

 
 
   
         
         
         

 

Situato nelle verdi colline cinigianesi, tra la borgata di Castel Porrona e il centro storico del paese Castiglioncello Bandini, in una posizione privilegiata ed estremamente panoramica, Podere Santa Pia offre alla vista del visitatore le incantevoli distese di girasoli, gli intensi filari di vigneti e l'oro del grano maturo.



Podere Santa Pia, con una vista indimenticabile sulla Maremma Toscana



La Maremma è una vasta zona della Toscana, un microcosmo perfetto che si estende tra le province di Livorno e Grosseto. Dante nella Divina Commedia ne identificava i confini tra "Cecina e Corneto" (Tarquinia). Caratteristica unica della Maremma è la varietà del suo territorio: mare cristallino, lunghe spiagge o scogli impervi, monti ricoperti da fitti boschi, zone lacustri e pianeggianti, verdi colline coltivate e zone termali naturali. Una zona senza tempo, che affonda le sue radici nelle civiltà antiche.

 

 

 

Questo articolo è basato sull'articolo Bartolo di Fredi dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.